Home Politica

Berlusconi shock a Porta a Porta: Vespa leader Centrodestra

148
CONDIVIDI
Silvio Berlusconi ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta

GENOVA. 22 NOV. E’ ancora in onda la puntata odierna di Porta a Porta, che vede Silvio Berlusconi super ospite nel salotto televisivo di Bruno Vespa, in occasione della serie di interviste che la trasmissione della seconda serata di Rai 1 dedica a vari esponenti della politica italiana, da destra a sinistra, in vista del prossimo referendum di domenica 4 dicembre 2016.

E non poteva non suscitare scalpore la frase pronunciata pochi minuti fa dall’ex Cavaliere che, con estrema ‘nonchalance‘ e lucidità, ha proposto proprio il suo intervistatore come possibile candidato ideale a leader del Centrodestra. Secondo Berlusconi infatti, in un momento storico come quello attuale, in cui il Centrodestra avrebbe disperatamente bisogno di un nuovo leader forte e carismatico, una personalità che sappia riunire una coalizione attualmente alla ricerca di una guida che metta d’accordo tutti, una guida che sembra sempre più difficile riuscire a trovare, il celebre giornalista potrebbe essere la persona giusta. Innanzitutto per il suo “buon senso”, spiega Berlusconi ad un imbarazzato Vespa che, sorridendo, replica: “Ma è proprio il mio buon senso a tenermi lontano dalla politica”. Segue uno scambio di sorrisi, ed un rapido cambio di discorso.

Dopo qualche battuta, però, l’ex Presidente del Consiglio torna sull’argomento che attualmente sembra stargli più a cuore: “Io sono alla ricerca costante e disperata di un successore. E sono ancora qui solo perchè non riesco ancora a trovare nessuno che riesca a contrastare Renzi. Abbiamo bisogno di rinnovarci. Non è giusto che io sia ancora qui, ma ho accettato di venire qui solo per senso di responsabilità”. Il conduttore allora vira il discorso su Stefano Parisi, indicato come papabile al timone di Forza Italia e non solo, e cambia nuovamente argomento.

Ma intanto, tra il serio e il faceto, il sasso è stato lanciato nello stagno. La proposta è stata fatta, e resta valida e aperta. Ora bisognerà vedere se il giornalista deciderà di raccoglierla. O di lasciare semplicemente il sasso in fondo allo stagno.

Rispondi