Home Cronaca

GLI ALBERGHIERI LIGURI TRIONFANO ALL’ EXPO

5
CONDIVIDI

 

 

 

Presentati venti laboratori liguridi vario genere

Presentati venti laboratori liguri di vario genere

 

MILANO. 25 MAG.Una serie di interessanti, istruttivi e succulenti laboratori dedicati alla cucina ligure hanno attratto un grande pubblico e si sono dimostrati un vero successo. E’ questo in estrema sintesi il succo della maratona di dieci ore che ha visto impegnati, all’ Expo di Milano, studenti e docenti degli alberghieri liguri nei famosi laboratori del fare del padiglione Liguria: “ Attraverso questi laboratori – dice uno degli accompagnatori, il professor Nello Simoncini- gli istituti Alberghieri della Liguria hanno incantato i visitatori di Expo con la cucina senza fornelli. Ospite dei laboratori del Fare di “Italian Food Riviera Class” è stata anche la dottoressa Diana Bracco, commissario di Palazzo Italia”.                                                                                                  All’ Expo di Milano si è così registrato uno straordinario successo per i venti laboratori di cucina “senza fornelli”, progettati dal Centro sul Turismo dell’Istituto Alberghiero di Alassio, che hanno animato l’area del “fare”, pensata dai docenti della facoltà di architettura dell’Università di Genova, per portare i saperi e i sapori della Liguria ad Expo 2015. Si è trattato di una occasione ideale per far conoscere ai visitatori dell’esposizione universale i piatti più importanti della cucina ligure. Trenta giovani chefs e maitres selezionati tra i migliori talenti delle Scuole Alberghiere di Alassio, Finale Ligure, Sestri Ponente e La Spezia hanno dato prova di sé e della qualità degli istituti e soprattutto delle eccellenze prodotte dalle migliori aziende della Liguria.                          “ Nei laboratori– ci ha spiegato lo stesso Dirigente Scolastico del “ Giancardi” di Alassio Tommaso Berruti- i visitatori hanno potuto rendersi conto delle capacità dei nostri allievi e vivere momenti di degustazione, cooperative cooking, Arte&Food, cultura e storia”.                                                                                                                   Grande emozione ha suscitato anche il laboratorio “ Saperi e Sapori d’ Abbazia- Viaggio esperienziale alla scoperta del Miele di Liguria”, a cura dei partecipanti al Corso di formazione per disoccupati, realizzato da E.L.Fo  e finanziato dalla Provincia di Savona e dal Fondo Sociale Europeo.                                                                               Molto successo anche per il percorso proposto dalle Antiche Vie del Sale, presentato dalla giornalista de La Stampa, Elena Del Santo, insieme al video “Le antiche vie del sale” realizzato da Luca Turli, per la regia di Marco Dottore. Sono state molto apprezzate le degustazioni didattiche con il professor e sommelier A.I.S., Sandro Genesio, svolte in collaborazione con le aziende e le etichette più prestigiose delle cantine liguri: Durin, BioVio, Ruffino Punta Crena e Cascina Nirasca. Oltre alle acciughe, al pesto, alla cima, alla torta pasqualina ed ai baci di Alassio, i barman degli alberghieri liguri hanno presentato, dando prova di grande abilità, la sferificazione dello sciroppo chinotto dell’azienda Pamparino di Finale Ligure, abbinato alle bollicine dello spumante metodo classico “Canei” dell’azienda Durin di Ortovero.                               Grande soddisfazione è stata espressa dai dirigenti scolastici del “Giancardi”, del “Migliorini”, del “Bergese” e del “Casini”, Tommaso Berruti, Angelo Capizzi e Maria Torre, che hanno voluto ringraziare quanti, a partire dal presidente della Regione Claudio Burlando, all’assessore Angelo Berlangieri, e all’Amministratore delegato di Liguria International, hanno consentito che agli alunni delle scuole alberghiere di essere protagonisti ad Expo 2015.

CLAUDIO ALMANZI

 

Leggi l’articolo originale: GLI ALBERGHIERI LIGURI TRIONFANO ALL’ EXPO

Comments are closed.