Home Sport

Liechtenstein-Italia, Ventura “Giocato di qualità”

101
CONDIVIDI
Ventura  ct della Nazionale

VADUZ 13 NOV.  Tre successi, un pareggio e una sconfitta, quella all’esordio con la Francia in amichevole. Questo il bilancio delle prime cinque partite sulla panchina azzurra di Gian Piero Ventura, che aspettando l’amichevole di martedì con la Germania può intanto godersi il primo posto nel girone delle qualificazioni al Mondiale in compagnia della Spagna. Aveva chiesto di non sottovalutare il Liechtenstein il Commissario Tecnico azzurro e la squadra è entrata in campo con il piglio giusto, chiudendo la partita già nei primi 45’: “Nel primo tempo abbiamo segnato quattro gol e abbiamo avuto tante altre occasioni per segnare – sottolinea Ventura – ma sono pienamente soddisfatto e prima della partita avrei messo la firma per vincere così. Sarebbe bastato fare il quinto gol per aprire di nuovo lo scenario di una goleada, ma il fatto che al 94′ attaccavamo ancora in sei vuol dire che c’è partecipazione e disponibilità da parte di tutti”.

La squadra è riuscita ad assimilare in pochi giorni il 4-2-4, un modulo offensivo che ha permesso agli Azzurri di segnare quattro reti e di arrivare spesso davanti alla porta avversaria: “Abbiamo fatto anche gol di pregevole fattura – aggiunge Ventura – con giocate che non sono arrivate casualmente. Stiamo facendo un grande lavoro di qualità. Ora c’è la Germania, poi gli stage e i frutti si vedranno non domani ma dopodomani, quando dovremo essere orgogliosi di quello che stiamo facendo”

Dopo il primo gol in Azzurro realizzato in Macedonia, Andrea Belotti ha messo a segno la sua prima doppietta in Nazionale: “Io come tanti altri giovani stiamo dando il massimo in partita e in allenamento, consapevoli che questo è un sogno per tutti noi. Era la prima gara con il nuovo modulo, si sono intraviste belle cose, ma ovviamente possiamo migliorare. C’è un po’ di rammarico perché si poteva fare qualche gol in più, ma abbiamo dato il massimo”.

Il ‘Gallo’ ha servito anche un assist a Ciro Immobile e anche questa sera la sintonia tra i due attaccanti è apparsa evidente: “Io e Andrea avendo giocato con il mister l’anno scorso siamo un po’ agevolati – confessa Immobile – siamo riusciti a fare quattro gol nel primo tempo e potevamo farne altrettanti nella ripresa, ma forse siamo stati meno cattivi davanti alla porta. Il 4-0 va bene, l’importante era non sottovalutare l’avversario e adesso dobbiamo ripartire da qui”.

Come al solito molto lucida l’analisi di Leonardo Bonucci, schierato al fianco di Alessio Romagnoli vista l’assenza di Chiellini e Barzagli: “E’ stata una partita a due facce, abbiamo fatto bene nel primo tempo, mentre nella ripresa siamo stati troppo frettolosi e poco lucidi. E’ comunque un buon inizio per questo gruppo”. A Vaduz ha fatto il suo esordio in Nazionale Davide Zappacosta: “E’ un momento che sognavo da tanto. Ho corso davvero molto, ma devo migliorare ancora nei cross. Questo deve essere un punto di partenza, devo restare con i piedi per terra e dare il 110%”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here