Home Hi-Tech

PROGRESS. POTREBBE CADERE SULLA TERRA DA STASERA

55
CONDIVIDI

cargo-russo-progressROMA. 7 MAG. Situazione di stallo per il cargo russo fuori controllo Progress. Ci sono ancora dubbi quando avverrà l’impatto con l’atmosfera terrestre.

Le previsioni internazionali indicano come il periodo più probabile, per una sua caduta, quello compreso fra questa sera, 7 maggio, e la mattina del 9.

Nelle prossime ore gli esperti sostengono che riusciranno ad essere più precisi, anche perché la caduta potrebbe essere influenzata dalla tempesta solare in atto e dai detriti prodotti al momento dell’incidente.

Il periodo intorno all’ 8 maggio è confermato anche dall’agenzia spaziale russa Roscosmos, così come la possibilità che alcuni frammenti del cargo Progress M-27M possano raggiungere la Terra.

Secondo gli ultimi calcoli l’orbita si sarebbe abbassata. Il movimento del cargo potrebbe essere influenzato dalla presenza, nello spazio circostante, di propellente fuoriuscito dopo l’incidente che sarebbe avvenuto per un danno causato dall’esplosione dell’ultimo stadio del lanciatore.

Altra problematica è l’attività del Sole, che negli ultimi giorni presenta un brillamento intenso che nella notte scorsa ha disturbato le comunicazioni radio a bassa frequenza e aumentato la densità atmosferica, fattore che potrebbe accelerare leggermente la caduta del veicolo. E’ attesa, inoltre, una tempesta geomagnetica provocata dal brillamento avvenuto il 2 maggio.

Il cargo russo Progress M-27M era stato lanciato la mattina del 28 aprile da Baikonur, poi nel momento del distacco dell’ultimo stadio si è verificato un problema e l’esplosione che aveva rovinato i propulsori di direzione dando al velivolo una veloce ed incontrollata rotazione sul proprio asse.

Il cargo trasportava circa 3 tonnellate di rifornimenti e materiali, per la nave in orbita e il suo arrivo era previsto dopo 6 ore dal lancio.

Clicca qui per vedere il video incorporato.

Leggi l’articolo originale: PROGRESS. POTREBBE CADERE SULLA TERRA DA STASERA

Comments are closed.